Elezioni comunali: intervista ai candidati Sindaco.

A una settimana dalle elezioni comunali, i candidati sindaco si raccontano all’Associazione Genitori di Villa Guardia.

D’accordo con i candidati, AGe VG ha mandato loro le domande che seguono con la richiesta di rispondere in maniera schietta e concisa.

Ringraziamo Piermario Vimercati e Valerio Perroni per le risposte che ci hanno dato e che pubblichiamo in questa sede, al fine di offrire un’occasione in più di confronto con loro.

Con l’augurio di una buona continuazione in questi giorni frenetici di campagna elettorale, ma anche dopo! A prescindere dal ruolo che ciascuno ricoprirà.
Noi di AGe – dal canto nostro – faremo la nostra parte, perché la passione ‘politica’ sia contagiosa e, insieme, si costruisca un futuro migliore.


Parlaci di te: chi sei, che cosa fai nella vita?

  • Valerio Perroni – Sono Valerio Perroni, il candidato Sindaco senza tessera.
    Di professione faccio l’avvocato. 
Amo l’attività fisica in generale, ed infatti pratico nel tempo libero diversi sport quali il nuoto, il tennis, la corsa e partecipo ad escursioni a piedi ed in bicicletta. Inoltre, curioso per natura verso le cose e verso il mondo, mi piace leggere saggi e romanzi, vedere film e godere dell’arte in tutte le sue espressioni. Infine, un’altra mia grande passione sono i viaggi.
  • Piermario Vimercati – Ho 35 anni, abito a Villa Guardia e la mia famiglia è da sempre di questo paese.
 Sono sposato e ho due bimbe di 3 e 2 anni.
    Esercito la professione di avvocato, con studio a Como, e sono assistente universitario alla cattedra di diritto penale e diritto penale progredito presso l’Università di Como e di Varese.

Come presenteresti, brevemente ma significativamente, la tua lista (NOME)? Da dove nasce la squadra che ti accompagna?

  • Piermario Vimercati – Villa Guardia Civica è composta da 12 candidati; di questi, 4 sono attualmente consiglieri di minoranza a seguito del risultato del 2009 che ha visto la nostra lista ottenere il 50% dei consensi.
La squadra è composta da loro e da altri candidati, senza etichettature politiche, scelti perché accomunati da
    1) competenza nelle diverse materie;
    2) entusiasmo e passione;
    3) reale residenza a Villa Guardia;
    4) mancanza di interessi economici o immobiliari
  • Valerio Perroni – La lista è rappresentata da una squadra che porta in sé un “bagaglio” di esperienze maturate in questi anni da alcuni ma, soprattutto, una forte dose di rinnovamento, garantita dalla partecipazione di persone giovani, motivate ed entusiaste. La nostra lista si chiama “Villa Guardia Insieme” perché riteniamo si debba dare sempre maggior concretezza a quel senso di appartenenza ad una comunità che oggi sembra essersi smarrito e che invece rappresenta la ragion d’essere delle nostre esistenze.

Non è facile trovare persone che vogliano mettersi in gioco e che trovino il tempo per la comunità. Tu da quanto fai politica? 
Come riesci a conciliare impegno civico e vita quotidiana?

  • Valerio Perroni –  Sono entrato in consiglio comunale nel 1999. Dal 2004 sono assessore all’Ambiente e dal 2011 sono anche assessore allo Sport. L’impegno civico è una passione che mi ha regalato tante soddisfazioni ed emozioni in questi anni e voglio continuare a viverne delle altre.
 Concilio impegno civico, vita lavorativa e vita quotidiana grazie alla volontà ed all’aiuto prezioso di familiari e di persone fidate. A loro va tutta la mia gratitudine.
  • Piermario Vimercati – La politica mi ha sempre appassionato. Alle superiori ero rappresentante d’istituto, a 20 anni sono stato eletto in consiglio comunale a Villa Guardia (sempre all’opposizione).
 Fare politica (o fare il sindaco) non è un lavoro. E’ sicuramente impegnativo, ma riuscire a conciliare questo impegno con la famiglia e la professione è possibile solo se alla base ci sono entusiasmo, passione e voglia di fare.

In generale, qual è l’aspetto in assoluto più urgente da migliorare per Villa Guardia? Perché è il più urgente? Qual è la vostra proposta al riguardo?

  • Piermario Vimercati – E’ riduttivo pensare che un solo intervento possa essere prioritario. Sicuramente tutto l’ambito dei servizi alla persona (dall’assistenza sociale all’istruzione e ai servizi correlati) sarà il principale fronte di intervento della prossima amministrazione; per questo abbiamo candidato persone che, nella loro vita e professione, sono impegnate in prima linea.
    Sulle proposte: assistente sociale fisso; Fondo di Solidarietà; Polo Sanitario e Punto Prelievi.
  • Valerio Perroni –  Il tema da affrontare subito è il lavoro! Il pensiero che a Villa Guardia ci siano ragazzi che non studiano e non lavorano mi preoccupa molto. È sicuramente un problema più grande di noi e non solo di Villa Guardia. Metteremo lì la stessa passione e lo stessa capacità di unire le forze sperimentata con il fondo di solidarietà. Su questo investiremo anche i risparmi che verranno dal taglio che darò alle indennità, mia e della nuova giunta.

Concretamente, se venissi eletto, quali sarebbero i primi 3 punti all’ordine del giorno nel vostro programma? In quanto tempo pensate di realizzarli?

  • Valerio Perroni – Ho curato il progetto della nuova palestra vicino alle scuole medie. Entro l’inizio del nuovo anno scolastico la palestra verrà terminata con le nuove tensostrutture. Poi subito al lavoro perché a giugno dell’anno prossimo ci sia il cantiere dell’ampliamento e della riqualificazione della media di via Veneto. La questione non è più rinviabile! E’ davvero qualcosa di più grande e significativo del semplice trovare nuovi spazi o aule per i nostri ragazzi: nel nostro programma lo abbiamo chiamato campus scolastico. Infine prepareremo subito un nuovo piano del traffico per rendere sicure le nostre strade.
  • Piermario Vimercati – Il primo atto della nuova giunta sarà la riduzione dei compensi da 110mila euro annui a circa 50 mila euro annui. Le risorse così liberate – 300 mila euro nel quinquennio – possono essere utilizzate per abbassare le tasse, per realizzare opere, per aiutare le associazioni e gli enti della nostra comunità.
In secondo luogo, la giunta dovrà trovare subito nuovi spazi per la Scuola Media.
    3) Non dimentichiamo che a giugno ci toccherà predisporre il bilancio comunale.

Come associazione di genitori, noi non possiamo che mettere al centro dei nostri interessi la scuola e i figli.
 Partiamo dalle strutture: pensi siano adeguate? Ci sono progetti specifici in merito? Se sì, quali e in quanto tempo pensate di realizzarli?

  • Piermario Vimercati – Le strutture (dalle materne alle medie) sentono il peso dell’età e necessitano di manutenzione in tempi ristretti. Come già detto, la scuola media necessita urgentemente di altri spazi. Il progetto a cui abbiamo pensato è la dotazione di strumenti informatici oppure la dotazione di pc; lavagne multimediali.
  • Valerio Perroni – Ho parlato prima di scuole. Aggiungo che nel nostro programma trovate una planimetria della sistemazione dei parcheggi e della viabilità intorno alle scuole elementari: i primi interventi si potranno già fare entro settembre di quest’anno. Sempre alle elementari partirà un cantiere di riqualificazione del riscaldamento della palestra in modo da renderla utilizzabile con più continuità e confort.

Il ‘Patto Educativo’ fortemente voluto dall’assessore Molteni non è mai partito con efficacia.
 Pensi che possa essere riproposto e rivitalizzato o che sia una proposta ormai superata?

  • Valerio Perroni – ll patto educativo non può essere un mero patto formale o burocratico. Deve essere un luogo dove confrontarsi e darsi una mano in questa sfida enorme dell’educazione dei figli.
    In concreto, si chiederà all’equipe psicopedagogica una relazione, da trasmettere a tutte le associazioni aderenti al Patto e verrà organizzata una riunione con esse per discutere la relazione, fare osservazioni e proposte.
    Se vissuta con questo stile e concretezza secondo me l’idea è vincente.
  • Piermario Vimercati – Sicuramente è stata ottima l’idea di creare una rete tra i soggetti che operano nel campo dell’educazione. 
Questo principio va rivitalizzato e strutturato in maniera organica, soprattutto dando concretezza alla sua azione.

Spesso la scuola ‘accusa’ i genitori o di assenteismo o di eccessiva ingerenza. Per la tua esperienza, a parte gli organi collegiali (Consiglio d’Istituto ecc.) c’è un terreno comune o una modalità specifica perché  genitori e scuola/corpo docenti cooperino efficacemente fra loro?

  • Piermario Vimercati – Credo che l’iniziativa scolastica possa nascere dagli organi collegiali, oppure – più facilmente – da associazioni di genitori come la vostra. E’ importante che possiate cooperare ed intervenire sempre “sul pezzo”.
  • Valerio Perroni – Nel programma proponiamo una commissione di cui facciano parte i genitori per verificare l’andamento dei servizi scolastici.
    Il tema è molto più ampio e delicato: dobbiamo trovare a tutti i costi i tempi e i luoghi per capire che la posta in gioco è la sana crescita dei nostri figli! Su questo l’Age può fare molto.
    Si deve superare l’attuale funzione di ratifica burocratica e acritica di scelte già effettuate ed esercitare una più valida azione propositiva.

C’è qualcosa, in particolare e di concreto, che il tuo schieramento si aspetta da AGe o di cui vorrebbe che AGe si occupasse?

  • Valerio Perroni – Massimo rispetto per la vostra autonomia ma vista la domanda mi vengono 2 suggerimenti. Di non focalizzare l’attenzione solo sul mondo della scuola. E di guardare soprattutto a chi, nelle corse pazzesche di oggi, rischia di restare più indietro. Vi auguro di metterci tutta la fantasia possibile per aiutare le mamme e i papà di Villa Guardia nel loro compito più bello e più difficile.
  • Piermario Vimercati – Oggi AGe rappresenta autorevolmente i genitori di Villa Guardia. Si potrebbe istituzionalizzare un “tavolo permanente” insieme ad AGe per la verifica di tutte le attività educative proposte, nonché per le opere da realizzare, ovviamente in collaborazione con il Comune.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi