Imparare a gestire il conflitto

Download PDF

Il 3 maggio scorso, presso il palazzetto di Via Tevere una volta ancora straripante, è ‘andata in scena’ la seconda conferenza condotta da Valerie Moretti e Jacopo Boschini, stavolta solo per adulti (genitori ed educatori): Litigando si impara.
Qui un resoconto.

Imparare a gestire il conflitto si può

di Vanina Viviani, consigliere del Gruppo Sportivo
e Barbara Morandi, presidente AGe

È di nuovo uno Jacopo Boschini nelle vesti di mattatore quello che giovedì 3 maggio ha ricalcato, insieme alla preziosa Valerie Moretti, il palco allestito dai membri del Patto Educativo territoriale per il progetto METTIAMOCI LA TESTA.
Dopo il primo incontro Io sono Violenza è arrivato Litigando si impara: una piccola scuola per capire come gestire i conflitti ma, soprattutto, un momento di condivisione e confronto che aiuta a far capire ai genitori che, in fondo, sono tutti sulla stessa barca.

MLT-Imparare-a-gestire-il-conflitto-1

© Mattia Calderazzo – Valerie Moretti e Jacopo Boschini (AttivaMente)

MLT-Imparare-a-gestire-il-conflitto-1

© Mattia Calderazzo

MLT-Imparare-a-gestire-il-conflitto-1

© Mattia Calderazzo

Ed è proprio per questo che Boschini raccoglie la domanda di una mamma, rendendola poi provocazione collettiva:

«Se i miei figli litigano, fino a che punto devo lasciarli continuare senza intervenire? ».
«Lei fino a che punto è disposta ad arrivare?»  domanda il relatore
«Fino al sangue.» risponde la mamma, che raccogliere un grande applauso. 

L’applauso, tuttavia, non è di certo alla risposta che può suonare bellicosa, bensì al coraggio di una mamma di dire qualcosa in cui si identificano tutte le mamme (e i papà), ovvero la continua ricerca della chiave giusta, funzionante. Nonché la stanchezza, il desiderio di migliorarsi e la cura che questa ricerca porta faticosamente con sé.

Jacopo e Valerie per due ore affrontano le tematiche legate al conflitto, raccontano le loro esperienze, suggeriscono strategie e ricordano che no, non è facile! Legittimando così anche la fatica. 

MLT-Imparare-a-gestire-il-conflitto-1

© Mattia Calderazzo – Rappresentanti del Patto Educativo di Villa Guardia

 

A che punto siamo e cosa ci aspetta a breve…

È quindi un bilancio tutto in attivo quello del progetto METTIAMOCI LA TESTA, iniziato quest’anno con lo spettacolo teatrale Un dito contro i bulli – riservato ai bambini e alle bambine delle classi quinte della primaria e alle prime e seconde della secondaria di primo grado – e proseguito con le due conferenze a cui hanno partecipato circa 1000 persone in tutto. 
La Grande affluenza e la calda partecipazione hanno ripagato ogni sforzo progettuale e organizzativo, portando le realtà coinvolte nel Patto a lavorare subito sui prossimi progetti.

In particolare, a brevissimo:

Domenica 20 maggio, dalle 9,00 alle 12,00, l’incontro organizzato dalla Consulta Giovanile con Mr Savethewall, street artist comasco già interlocutore alle scuole medie.

Giovedì 10 maggio i ragazzi di seconda media hanno incontrato Mr Savethewall, street artist unconvential comasco dai forti messaggi provocatori ed ironici. 

Partendo dai ricordi della propria vita personale, l’artista si è schierato in prima linea contro il bullismo, […] Al fine di rendere forte questo messaggio di denuncia, i ragazzi delle medie sono invitati a realizzare una maxi tela insieme all’artista.  #mettiamocilatesta #usalatestanonilmuro #bulliStop

Da lunedì 21 maggio, per 8 settimane di seguito presso il Centro Incontro di Villa Guardia (14,30 – 16,00), il laboratorio teatrale con Filippo Antonio Prina (AttivaMente), sempre rivolto ai ragazzi e alle ragazze delle medie.

……

Grazie a chi ha partecipato e parteciperà.
Grazie a chi vorrà affiancarci nei futuri appuntamenti.
E grazie a quanti ci hanno mandato le loro attestazioni di stima e di sostegno, anche attraverso i social

SI RICORDA A TUTTI CHE È SEMPRE POSSIBILE SOSTENERE IL PROGETTO, ANCHE ECONOMICAMENTE.
Se ciascun partecipante alle conferenze avesse dato un solo euro, avremmo già i fondi per organizzarne altre due!

METTIAMOCI LA TESTA
Insieme.

Contro ogni forma di bullismo, per la valorizzazione della diversità e la scoperta del talento.